L’arredamento emotivo*.

Io chiamo arredamento emotivo*  il sistema che uso per i miei progetti di interior styling.

Da quando mi sono accorta della connessione che esiste tra noi e il nostro ambiente ho iniziato a utilizzare alcune tecniche specifiche insieme al fondamentale aspetto estetico.

Alla base c’è l’osservazione e lo studio di diverse discipline che hanno solo confermato un intuito di che tutte le scelte che noi facciamo, anche quelle che riguardano oggetti e  arredi, sono re-azioni fisiche alle re-lazioni emotive (ricordi,cultura…)

Questo scatta dal primo momento; quando gli oggetti sono ancora un desiderio a quando saranno acquistati per entrare a far parte della nostra vita, e di conseguenza, della nostra casa.

Nella pratica, le emozioni positive sono il punto di partenza e l’obiettivo finale nei miei progetti.

Per alcune persone potrebbe sembrare che sia come manipolare le emozioni per avere delle reazioni programmate, ma non è proprio così…

Quando in un progetto si usano accorgimenti tecnici come la neuro architettura o il design biofilico si vengono a creare gli stimoli giusti per ogni cliente e quest’azione riflette anche nelle persone che entra in relazione, creando una catena di positività.

Un altro degli effet (positivi) è la possibilità (concreta) di creare un ambiente che stimola i rapporti e l’empatia aiutando cosi a creare legami, forti e stabili che si basano sui sentimenti di fiducia e complicità reciproca.

La verità è che sono le nostre emozioni, che guidano e nostre azioni e per potenziare le emozioni / azioni positive l’importante è fare delle azioni nella direzione giusta.

Un arredamento emotivo* è un percorso composto da diversi accorgimenti e dettagli che aiutando il cliente a conoscere la propria natura, personalità e esigenze e solo poi, decidere insieme, colori e materiali giusti da utilizzare per riuscire a creare l’arredamento corretto per equilibrare  le “energie” trasformando le emozioni / reazioni negative in emozioni / reazioni positive.

Sono azioni e tecniche per realizzare il grande desiderio di aiutare a creare ambienti dove ogni tutti possiamo costruire la nostra vita felice e a proprio agio sempre…

 

*L’ etimologia: derivazione dal latino emotus, participio passato di emovere ossia “scuotere, smuovere

 

 

LINK: https://www.pinterest.it/

4 responses to “L’arredamento emotivo*.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *